Sistema Statistico Regionale
VENEZIA - DORSODURO   Rio dei Tre Ponti 3494/A
Vai alla versione in inglese  

IL TURISMO IN VENETO: L'EXPLOIT DEL 2023

I DATI SONO PROVVISORI

Il Veneto ha raggiunto un nuovo record di flussi turistici: i dati ufficiali confermano che il 2023 ha perfino superato le cifre del 2019, anno pre-pandemico. I turisti che hanno soggiornato in Veneto sono più numerosi del 2019 (+4,3% degli arrivi), e lo stesso vale per le presenze, che rappresentano il numero di pernottamenti effettuati (+0,9%). Il forte recupero avvenuto nell'ultimo anno, favorito dall'importante ritorno degli stranieri, è evidenziato dalle variazioni 2023/22: arrivi +16,1%, presenze +9,1%.

 

Nel 2023, gli italiani che hanno trascorso una vacanza in Veneto sono numericamente superiori al 2022 (+3,4% degli arrivi), così come i loro pernottamenti (+1% delle presenze). I turisti italiani sono in forte aumento anche se confrontati con la situazione pre-pandemica 2019 (+5,3%), ma non ancora nelle presenze (-4,2%), per la scelta di soggiorni generalmente più brevi.

 

I turisti stranieri, rispetto al 2022, crescono in modo considerevole sia nel numero (+24,3%) che nei pernottamenti (+13%), tanto da risultare più numerosi anche dello stesso periodo pre-covid (arrivi +3,7%, presenze +3,4%). La forte attrattività esercitata sui clienti più affezionati è sottolineata dal +11,4% delle presenze tedesche, sempre rispetto al 2019 pre-pandemico, +8,2% di quelle austriache, +5,3% di quelle olandesi, e si evidenzia anche un importante ritorno degli americani (+16,5%). Nonostante i recenti incrementi, mancano ancora all'appello diversi turisti inglesi, oltre ad asiatici e russi per i noti eventi internazionali.

 

Tutti i comprensori turistici vedono flussi molto importanti: l'attrattività, evidenziata dal numero di arrivi, supera ovunque il 2019. Sul fronte dei pernottamenti, fattore più correlato all'aspetto economico, si evidenzia il buon andamento delle località di mare (+2,4% rispetto al 2019), e di quelle lacuali e montane (+6,9% per entrambe). Le città d'arte, nonostante il forte recupero rispetto all'anno precedente (+17,1%) vedono ancora un numero di pernottamenti sotto ai livelli pre-covid (-3,3%). Anche le terme non tornano ai livelli 2019 in quanto a presenze (-9,4%), rimanendo allineate con il 2022.

 

 

Per un approfondimento si possono consultare le tabelle sul movimento turistico nell'anno 2023, confrontato con gli anni precedenti:

La banca dati sul turismo è consultabile a   
Chi desidera vedere i grafici provinciali,   .

Il commento ai dati del 2023, corredato dai grafici più significativi, è pubblicato nel numero di Statistiche Flash di marzo 2024:

Inoltre, è possibile consultare una nuova procedura che dà la possibilità di trovare la risposta a molti interrogativi sui flussi turistici dei comuni veneti più importanti per ogni comprensorio, grazie ai nuovi dati 2023:




Per approfondimenti sull'utilizzo di questa nuova procedura si puù consultare il