Sistema Statistico Regionale
VENEZIA - DORSODURO   Rio dei Tre Ponti 3494/A
Vai alla versione in inglese  

Giornata mondiale della radio

Il 13 febbraio si celebra la Giornata mondiale della radio, istituita dall’UNESCO a ricordo del giorno in cui avvenne la prima trasmissione radio dall’ONU nel 1946.
Il tema scelto per il World Radio Day 2019 è “Dialogo, tolleranza e pace”: a questo scopo l’UNESCO invita tutte le stazioni radio a sensibilizzare sull’importanza del rispetto della diversità e dell’impegno per la pace, riconoscendo il contributo fondamentale della radio al dibattito democratico e alla libertà di espressione attraverso l’informazione, l’intrattenimento e l’interazione con gli ascoltatori.
La radio per la prima volta nella storia ha reso possibile una comunicazione di tipo globale e ancora oggi è in grado di raggiungere luoghi remoti, tanto che in alcune zone della terra è l’unico collegamento possibile. Nell’era digitale la radio si conferma il mezzo di comunicazione a più ampia diffusione nel mondo: è stata in grado di resistere all’avvento di internet e di rinnovarsi, sfruttando una nuova piattaforma di comunicazione che ha offerto ulteriori possibilità a costi ridotti.
In Veneto il 61% della popolazione ascolta abitualmente la radio (Italia 57%), ossia oltre 2 milioni e 800 mila persone. La percentuale negli anni è in calo (era il 66% nel 2012), ma crescono gli affezionati, cioè chi si sintonizza quotidianamente sulla propria emittente preferita: quasi il 60% dei radioascoltatori nel 2017 rispetto al 57% nel 2012.
Aumenta, inoltre, il numero di chi ascolta la radio anche sul web per intrattenimento o per informazione: nel 2017 sono il 26% di chi ascolta la radio, mentre erano il 22% cinque anni prima. Si tratta di quasi 721 mila persone, pari al 15,6% della popolazione, più che a livello medio nazionale (14,6%).