Regione del Veneto - U.O. Sistema Statistico Regionale
Condividi in Facebook Condividi in Twitter Condividi in Google+
 

Progetto Incidenti Stradali

Il progetto regionale riguarda la realizzazione di un sistema informativo e organizzativo inerente la Rilevazione statistica sull’incidentalità stradale con lesioni a persone a titolarità ISTAT, inserita nel Programma Statistico Nazionale (PSN IST-00142).
Al riguardo la Regione del Veneto ha aderito al primo Protocollo d’Intesa del 13 dicembre 2007, di durata triennale, per il coordinamento delle attività inerenti la rilevazione statistica sull’incidentalità stradale sottoscritto tra l’ISTAT, i Ministeri dell’Interno, della Difesa, delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’Unione delle Province Italiane (UPI) e l’Associazione Nazionale di Comuni Italiani (ANCI). Questo Protocollo è stato recepito con la D.G.R. n. 1446 del 6 giugno 2008.
In attuazione del Protocollo d’Intesa con D.G.R. n. 1192 del 23 marzo 2010 è stato approvato il Progetto Regionale che si propone di migliorare la rilevazione per qualità e tempestività.
Successivamente, le stesse parti hanno provveduto a sottoscrivere il nuovo Protocollo d’Intesa del 6 luglio 2011, anch'esso di durata triennale. Detto Protocollo d’Intesa è stato recepito con D.G.R. n. 1789 del 8 novembre 2011, con la quale è stato anche approvato lo schema di Accordo attuativo dei Protocolli e del Progetto per la rilevazione statistica sull’incidentalità stradale.
A sua volta lo schema di Accordo attuativo ha subito delle modifiche con il Decreto n. 1 del 11 gennaio 2012 del dirigente della Direzione Sistema Statistico della Regione Veneto avente come oggetto: “Integrazione tecnica dell’Accordo attuativo dei Protocolli e del Progetto per la rilevazione statistica sull’incidentalità stradale”.
Successivamente, con comunicazione del 26 marzo 2012 il Direttore della Direzione centrale per le statistiche socio-demografiche e ambientali ha informato la Regione dell’approvazione del Progetto Regionale.
In seguito, i soggetti aderenti hanno sottoscritto l’Accordo attuativo dei Protocolli e del Progetto per la rilevazione statistica sull’incidentalità stradale del 11 settembre 2012 al quale ha dato la propria adesione anche il Comando Provinciale di Belluno della Polizia Stradale (che dipende dal Comando del Compartimento di Bolzano e non da quello del Veneto).
Più recentemente, l’ISTAT, i Ministeri dell’Interno, della Difesa, delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, l’Unione delle Province Italiane (UPI) e l’Associazione Nazionale di Comuni Italiani (ANCI), hanno sottoscritto il nuovo PROTOCOLLO D’INTESA DEL 6 FEBBRAIO 2015, di durata annuale. Quest’ultimo Protocollo d’Intesa è stato recepito con D.G.R. n. 336 del 31 MARZO 2015.



Comitato di Coordinamento Regionale

Come previsto dall’art. 4 dell’Accordo attuativo, per seguire il Progetto è stato istituito il Comitato di Coordinamento Regionale composto da:

  1. un rappresentante della Uffico di Statistica della Regione Veneto che lo presiede;
  2. un rappresentante della Direzione Infrastrutture Trasporti e Loggistica della Regione Veneto;
  3. un rappresentante di Veneto Strade s.p.a.;
  4. un rappresentante del Comando della Legione Carabinieri Veneto;
  5. un rappresentante del Comando del Compartimento della Polizia Stradale del Veneto;
  6. un rappresentante di ciascuna Provincia aderente.

Il Comitato esamina l’andamento della rilevazione attraverso delle riunioni periodiche, di cui si riportano i verbali:

  1. Verbale 1a riunione del 26 settembre 2012
  2. Verbale 2a riunione del 22 marzo 2013
  3. Verbale 3a riunione del 06 settembre 2013
  4. Verbale 4a riunione del 21 marzo 2014
  5. Verbale 5a riunione del 19 settembre 2014
  6. Verbale 6a riunione del 04 marzo 2015
  7. Verbale 7a riunione del 28 settembre 2015
  8. Verbale 8a riunione del 09 marzo 2016


Comunicati stampa

L’attività svolta dalla Regione Veneto nella raccolta e nel trattamento dei dati forma oggetto di periodici comunicati stampa:
- Comunicato stampa n° 651 del 18/04/2015
- Comunicato stampa n° 107 del 17/01/2015
- Comunicato stampa n° 2542 del 07/11/2014
- Comunicato stampa n° 2012 del 11/09/2014
- Comunicato stampa n° 1580 del 12/07/2014
- Comunicato stampa n° 640 del 13/03/2014
- Comunicato stampa n° 2356 del 04/12/2013
- Comunicato stampa n° 1774 del 30/09/2013



Formazione

La Regione Veneto – U.O. Sistema Statistico Regionale – ha collaborato con Istat organizzando una serie di incontri con le Polizie Locali al fine di migliorare la qualità della rilevazione degli incidenti stradali con lesioni a persone e di promuovere la conoscenza della piattaforma web di “Formazione a distanza”, nota come FAD, dedicata alle modalità di compilazione dei questionari.



Protezione dei dati personali

In ottemperanza alla vigente normativa in materia di protezione dei dati personali, il trattamento dei dati può avvenire esclusivamente per finalità statistiche e allo stesso si applicano il d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, con particolare interesse all’Allegato A.3 “Codice di deontologia e di buona condotta per i trattamenti di dati personali a scopi statistici e di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema Statistico Nazionale”, e la normativa concernente l’esercizio della funzione statistica di cui al d.lgs. 6 settembre 1989 n. 322 “Norme sul sistema statistico nazionale e sulla riorganizzazione dell’Istituto nazionale di statistica, ai sensi dell’art. 24 della legge 23 agosto 1988, n. 400”, con particolare riferimento all’obbligo di segreto statistico previsto all’art. 9.
Per adempiere a tale normativa, il Direttore della U.O. Sistema Statistico Regionale della Regione Veneto ha emanato i seguenti decreti di nomina dei responsabili per il trattamento dei dati personali per i gli Enti sprovvisti dell’Ufficio di Statistica della:

  1. Provincia di Belluno: DDR n. 30 del 04 Settembre 2013
  2. Provincia di Padova: DDR n. 43 del 03 Dicembre 2013, successivamente modificato con DDR n. 41 del 28 Agosto 2014 e con DDR n. 38 del 28 Ottobre 2015
  3. Provincia di Rovigo: DDR n. 26 del 24 Luglio 2013, successivamente modificato con DDR n. 40 del 27 Agosto 2014 e con DDR n. 50 del 16 Novembre 2015
  4. Provincia di Treviso: DDR n. 2 del 29 Gennaio 2014, successivamente modificato con DDR n. 51 del 8 Ottobre 2014, con DDR n. 58 del 7 Novembre 2014 e con DDR n. 30 del 2 Ottobre 2015
  5. Città metropolitana di Venezia: DDR n. 29 del 28 Agosto 2013, successivamente modificato con DDR n. 31 del 9 Settembre 2013
  6. Provincia di Verona: DDR n. 2 del 16 Gennaio 2013, successivamente modificato con DDR n. 33 del 1 Agosto 2014, con DDR n. 46 del 22 Settembre 2014, con DDR n. 4 del 2 Marzo 2015 e con DDR n. 33 del 22 Ottobre 2015
  7. Provincia di Vicenza: DDR n. 38 del 23 Ottobre 2013, successivamente modificato con DDR n. 1 del 21 Gennaio 2014 e con DDR n. 4 del 31 Gennaio 2014