Regione del Veneto - U.O. Sistema Statistico Regionale
Condividi in Facebook Condividi in Twitter Condividi in Google+
 
Vai alla versione in inglese   Vai alla versione in italiano  
HOME > Pubblicazioni > Volumi pubblicati > Altre pubblicazioni

Le nostre province

Anno 2005


Il territorio, la popolazione, la famiglia, gli stranieri, la scuola, la ricchezza, il mercato del lavoro, l'agricoltura,  le attività produttive, i settori industriali, l'energia elettrica, il commercio e la ristorazione, il credito e il risparmio, l'interscambio commerciale, il turismo, la mobilità, l'incidentalità stradale, i presidi residenziali socio-assistenziali, la qualità della vita. Nel rapporto vengono messe in luce le principali caratterizzazioni di molti aspetti della realtà socio-economica della provincia, il cui sviluppo sarà nei prossimi anni sempre più determinato dal dialogo costruttivo che si riuscirà a realizzare con tutti i soggetti e le istituzioni progressivamente coinvolte nel processo di costruzione del Terzo Veneto.

(Febbraio 2005)




La provincia di Verona Scarica in formato zip

La provincia di Verona contribuisce in maniera determinante alla formazione della ricchezza regionale. Il suo sviluppo si è sempre manifestato con un acceso dinamismo, in particolare i servizi realizzano la quota maggiore di valore aggiunto nella provincia. Nel mercato del lavoro sono estremizzate le tendenze di livello regionale: una disoccupazione inferiore alla media ed indici occupazionali più elevati. Le proprie  caratteristiche territoriali, con la vicinanza del Lago di Garda, e la particolare attenzione alle attività culturali, la rendono particolarmente attrattiva dal punto di vista turistico. Così come per le altre province venete, la propria conformazione insediativa si è molto modificata negli ultimi trent'anni, i comuni minori, soprattutto quelli della cintura attorno al capoluogo, assumono dimensioni demografiche ed economiche sempre maggiori, nuove centralità si compongono rimodellando gli strati sociali ed amministrativi della provincia.



La provincia di Vicenza Scarica in formato zip

La provincia di Vicenza offre, ai numerosi turisti che attrae, un territorio ricco di montagne e di città d'arte. Negli ultimi decenni ha conosciuto un forte cambiamento demografico-sociale, con un maggior incremento della popolazione dei comuni di cintura rispetto al capoluogo e la forte presenza di stranieri che si riflette anche nell'ingente numero di nascite. E' la provincia con il maggior numero dei comuni del Veneto, il 41% dei quali sotto i 3.000 abitanti. Vicenza risulta essere la provincia che offre la maggior capacità di  ccoglienza socioassistenziale, denotando attenzione alle odierne problematiche sociali. Essa è caratterizzata da un eccezionale sviluppo economico, che si rispecchia da un lato nel più alto valore aggiunto pro capite e dall'altro nell'eccezionalmente basso tasso di isoccupazione. Notevole è anche la presenza di aziende agricole. Proprio il suddetto sviluppo ha posto Vicenza fra i primi posti nella classifica generale delle province italiane per qualità della vita.



La provincia di Padova Scarica in formato zip

La provincia di Padova può essere considerata il baricentro economico dello sviluppo del Veneto: sempre sostenuti risultano i suoi indici strutturali, anche quando confrontati con parametri europei. La sua centralità geografica nel contesto regionale ha favorito nel corso degli anni lo svilupparsi di insediamenti di imprese e di servizi innovativi per tutta l'area veneta. La sua dimensione demografica è stata molto condizionata nell'ultimo decennio da due fattori essenziali: il progressivo invecchiamento della popolazione, anche se il fenomeno risulta di proporzioni inferiori rispetto al Veneto, e l'aumentata presenza della popolazione straniera, la cui integrazione, oltre ad incidere sulla struttura demografica attuale, condiziona le previsioni demografiche dei prossimi anni.



La provincia di Treviso Scarica in formato zip

La provincia di Treviso, con il suo territorio per lo più pianeggiante ma con una consistente zona collinare, è meta di un turismo orientato prevalentemente alla bellezza delle sue città d'arte. Essa è caratterizzata da un eccezionale sviluppo economico, che si rispecchia nella fortissima vocazione industriale ma nel contempo anche nella diffusa presenza di aziende agricole e nella forte incidenza di imprese artigiane. Proprio tale sviluppo ha reso la provincia polo di attrazione per i cittadini stranieri che la scelgono per lavorare e per vivere più che ogni altra provincia veneta. Degno di rilievo è il primo posto conseguito nella classifica generale delle province italiane per qualità della vita, guadagnato certamente per le ottime opportunità che offre in ambito lavorativo ed  imprenditoriale ma anche per l'attenzione alle problematiche ambientali.



La provincia di Rovigo Scarica in formato zip

La provincia di Rovigo ha liberato negli anni recenti tutte le proprie potenzialità di sviluppo, portandosi a livelli di competizione con altre ricche aree europee, pur partendo da una posizione di svantaggio rispetto alle rimanenti province venete. La compenetrazione terra-acqua ha qui imposto un particolare rapporto con la natura: il delicato equilibrio del territorio polesano, rimasto pressoché intatto, perché non intaccato da uno sviluppo economico produttivo devastante, costituisce un fattore fondamentale di sperimentazione delle nuove modalità di sviluppo, sempre più incentrate su aspetti inerenti la sostenibilità e quindi la migliore vivibilità dell'area. Il settore agroalimentare e l'artigianato costituiscono l'asse portante della struttura produttiva polesana. Anche il turismo, conseguenza delle attività di valorizzazione del territorio, rappresenta certamente uno dei settori di maggior rilievo.



La provincia di Belluno Scarica in formato zip

La provincia di Belluno assomma in sé le caratteristiche del suo territorio montano, rispecchiando tuttavia la natura stessa dello sviluppo della nostra regione. Anche se la sua dimensione demografica risulta soffrire del problema dello spopolamento e del progressivo invecchiamento dei suoi abitanti, gli indici economici ed occupazionali la rendono pur sempre un territorio attivo e vivace dal punto di vista produttivo. La sua grande attenzione alle problematiche ambientali si riflette nel primo posto guadagnato in questo ambito nella classifica generale delle province italiane per qualità della vita.

La provincia di Venezia Scarica in formato zip

La provincia di Venezia possiede una particolare apertura territoriale e dei suoi abitanti, che con la naturale attrattiva del comune capoluogo è causa della propria felice condizione di meta privilegiata di turisti italiani e stranieri. La sua offerta turistica è varia e composita, le lunghe vacanze di tipo balneare si associano alle fugaci visite alle città d'arte. Il suo sviluppo è stato sempre pronunciato e verrà sempre più condizionato dall'apertura a est di vie di comunicazione e scambi economico produttivi. La propria conformazione insediativa e produttiva si è molto modificata negli ultimi trent'anni, i comuni minori, che non raggiungono comunque mai dimensioni inferiori ai 1000 abitanti, assumono importanza demografica ed economica sempre maggiori. Gli indici demografici segnalano  complessivamente una situazione che necessita di particolare attenzione.



La Regione Veneto Scarica in formato zip

Complessivamente il 56% del territorio veneto è pianeggiante, il 30% montano e per il 14% è costituito da zone collinari. Dal punto di vista morfologico il Veneto è una delle regioni più complete, vi sono presenti i diversi aspetti fisici del territorio: una fascia alpina d'alta montagna, una fascia di media montagna, alcune vaste zone collinari, un'ampia pianura, la riva orientale del più grande lago d'Italia, estese lagune costiere e oltre 150kmdi spiagge. La maggior parte del territorio veneto è utilizzata per scopi agricoli, gli ambienti naturali si concentrano soprattutto nel territorio collinare e montano, gli insediamenti produttivi si estendono essenzialmente nell'area centrale della regione. La superficie urbanizzata si dirama in tutta l'area pianeggiante, dove, pur con la presenza di grossi centri urbani, si manifesta con sempre maggior forza il fenomeno della città diffusa. La crescita economica del Veneto da molti anni è stata superiore sia alla media nazionale che a quella di ripartizioni territoriali altamente produttive. In un contesto sempre più globale, il Veneto si trova in competizione con regioni europee che possiedono alto reddito ed economie evolute, o che mostrano una rapida evoluzione, tutte caratterizzate da un elevato livello di ricchezza; con esse il Veneto può confrontarsi e si confronta con successo. Nelle pagine che seguono vengono presentati alcuni aspetti della realtà socio-economica veneta. Per quasi tutti gli argomenti trattati si riporta la graduatoria delle 7 regioni italiane che hanno dimostrato una maggior dinamicità in quello specifico ambito: tra di esse si osserva la costante presenza della nostra Regione.