Regione del Veneto - U.O. Sistema Statistico Regionale
Condividi in Facebook Condividi in Twitter Condividi in Google+
 
Vai alla versione in inglese   Vai alla versione in italiano  
HOME > Pubblicazioni > Convegni/Seminari

Rapporto Statistico 2012

Il Veneto si racconta, il Veneto si confronta




copertina della pubblicazione: Rapporto Statistico 2012

Convegno di presentazione

12 luglio 2012
Piazzola sul Brenta (Padova), Villa Contarini



Presentazione

In un momento storico gravato da una profonda recessione economica internazionale, i cui effetti si ripercuotono sulla stabilità degli Stati come sulla vita di aziende e famiglie, può sembrare paradossale voler trattare del tema delle opportunità, come fa il Rapporto Statistico regionale di quest’anno.
In realtà, il concetto stesso di crisi racchiude in sé la prospettiva di cambiamento e di progresso verso nuovi obiettivi, che spesso si realizza attraverso un mutamento radicale dei tradizionali modelli di sviluppo: secondo Albert Einstein “nel mezzo della difficoltà si cela l’opportunità”, ed è proprio questo impulso di creatività e innovazione che gli individui e le comunità, compreso il Veneto, devono cogliere e tradurre nel presente.
Dal Rapporto emerge che la nostra regione è ben posizionata rispetto ad altre realtà italiane ed europee, soprattutto grazie alla naturale vocazione all’internazionalità dimostrata da molti settori economici e, quindi, all’esposizione a mercati esteri in crescita.
Tuttavia in un simile frangente non è sufficiente adottare semplici strategie di adattamento allo status quo, ma occorre saper imprimere una discontinuità con il passato, pur muovendo dai “fondamentali” della nostra comunità: un solido e dinamico sistema produttivo basato sulla manifattura di qualità e sull’innovazione, ma anche e sempre di più sul terziario del turismo, del commercio e del credito, nonché sull’agricoltura di qualità.
In particolare, ritengo che, in un contesto sempre più globalizzato, bisogna ripartire proprio dalle eccellenze che caratterizzano il nostro territorio e chi vi abita: infatti, le differenze e le specificità costituiscono una ricchezza su cui investire e, al tempo stesso, una strategia da attuare per la costruzione della crescita futura.
Per sostenere questa visione, la Regione si sta impegnando concretamente nella realizzazione di un nuovo modello di governance che privilegi un approccio sinergico, federativo e sussidiario per la soluzione dei problemi: si pensi allo Statuto regionale recentemente adottato, al Patto per lo sviluppo stipulato con le parti sociali e al piano di riqualificazione e rilancio dell’area di Marghera.
La strada è ancora lunga e impervia, ma ritengo non possa che essere quella del federalismo e dell’autonomia dei territori, facendo mie le parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano secondo cui il federalismo non è più una scelta, ma una necessità per il Paese.

- Luca Zaia -

Il tema dell’opportunità, scelto come motivo conduttore del Rapporto statistico di quest’anno, a mio parere coglie in modo profondo e significativo le evoluzioni che stiamo vivendo in questo periodo. Certamente l’attuale contesto economico e sociale ha un impatto negativo anche sulla realtà della nostra regione, ma al tempo stesso può rappresentare un fattore di aggiornamento e di cambiamento di quel modello veneto che fino ad oggi ha avuto tanto successo in numerosi aspetti della vita collettiva.
A ben vedere, l’idea di opportunità è stata sfiorata anche nelle analisi contenute nelle precedenti edizioni del Rapporto, e specialmente dalle ultime due.
Infatti, se nel 2010 si individuava nella “costruzione delle reti” una prima risposta del sistema veneto, in forma fisiologica e spontanea, agli effetti della recessione, nel 2011 le analisi statistiche consentivano di articolare il più puntuale concetto di sostenibilità, quale possibile strategia per un nuovo modello di sviluppo. Pertanto, le elaborazioni contenute nel presente volume rappresentano la naturale evoluzione e, in un certo senso, il coronamento di un percorso di approfondimento cominciato all’indomani dello scoppio della crisi globale.
Tra le opportunità che credo di cogliere, anche in qualità di Vicepresidente e Assessore regionale, desidero soffermarmi sul grande potenziale, in parte ancora inespresso, rappresentato dai giacimenti culturali e paesaggistici del nostro territorio, che costituiscono una formidabile occasione per fare impresa e costruire sinergie anche in un contesto così difficile: penso, ad esempio, allo straordinario successo della recente tappa veneziana dell’America’s Cup, alla candidatura del Nord Est a Capitale europea della Cultura nel 2019, al costante processo di diffusione della banda larga, all’impegno per la riqualificazione ambientale e urbanistica del nostro territorio, in un’ottica non solo conservativa ma anche capace di generare crescita.
Infine, desidero evidenziare che quest’anno, ancor più che nelle passate edizioni, il patrimonio di elaborazioni, dati e analisi del Rapporto statistico non rappresenta solo un’immagine statica, quasi una fotografia, del Veneto, ma consente di leggere sotto traccia le possibili prospettive di evoluzione della nostra realtà.

- Marino Zorzato -


Programma


Apertura dei lavori:

Marino Zorzato
(Regione del Veneto, Vice Presidente e Assessore al Territorio, alla Cultura, alla Statistica e agli Affari Generali)


Relazioni:

  1. Relazione annuale
    Tiziano Baggio (Segretario generale della Programmazione)
  2. Rapporto Statistico 2012
    Maria Teresa Coronella (Dirigente regionale U.O. Sistema Statistico Regionale)
  3. Le esportazioni venete del bello e ben fatto
    Alessandra Lanza (Prometeia, responsabile Strategie industriali e territoriali)
  4. Progetto S.T.A.R.: il turismo come opportunità di crescita
    Sandra Forni (Regione Emilia Romagna - lead partner del Progetto - responsabile sistemi informativi per il Turismo)

Conclusioni:

Luca Zaia
(Presidente della Regione del Veneto)





Documentazione

  1. Intervento introduttivo
    Marino Zorzato
    (Regione del Veneto, Vice Presidente e Assessore al Territorio, alla Cultura, alla Statistica e agli Affari Generali)  
  2. Relazione annuale
    Tiziano Baggio (Segretario generale della Programmazione)  
  3. Rapporto Statistico 2012
    Maria Teresa Coronella (Dirigente regionale U.O. Sistema Statistico Regionale)  
  4. Le esportazioni venete del bello e ben fatto
    Alessandra Lanza (Prometeia, responsabile Strategie industriali e territoriali  
  5. Progetto S.T.A.R.: il turismo come opportunità di crescita
    Sandra Forni (Regione Emilia Romagna - lead partner del Progetto - responsabile sistemi informativi per il Turismo)  
  6. Intervento introduttivo
    Marino Zorzato (Regione del Veneto, Vice Presidente e Assessore al Territorio, alla Cultura, alla Statistica e agli Affari Generali)  



Rassegna stampa

  1. Il Corriere del Veneto 13/07/2012
  2. Il Gazzettino 13/07/2012
  3. Il Giornale di Vicenza 13/07/2012
  4. Il Mattino 13/07/2012 - 1°
  5. Il Mattino 13/07/2012 - 2°
  6. La Padania 13/07/2012 - 1°
  7. La Padania 13/07/2012 - 2°
  8. Rassegna Stampa Online 13/07/2012
  9. Rassegna Stampa Online 14/07/2012
  10. La vita del popolo 13/07/2012