Sistema Statistico Regionale
Vai alla versione in inglese  
VENEZIA - DORSODURO   Rio dei Tre Ponti 3494/A

Sempre più occupati e meno disoccupati

Continua la buona performance del mercato del lavoro veneto già in iniziata nei primi mesi di quest’anno. Secondo gli ultimi dati disponibili della Rilevazione sulle forze di lavoro, condotta da Istat, in Veneto nel II trimestre 2019 l’occupazione cresce ancora in modo significativo, mentre la disoccupazione scende in un contesto di calo anche dell’inattività.
Rispetto ad un anno fa, infatti, nel II trimestre del 2019 i lavoratori nella nostra regione aumentano dello 0,9% (+19 mila), mentre le persone in cerca di occupazione diminuiscono del 3,6% (circa 5 mila in meno), quasi esclusivamente per effetto della componente maschile.
Di conseguenza il tasso di occupazione in Veneto passa dal 67,2% rilevato nel II trimestre 2018 al 67,9% registrato a metà dell’anno in corso, mentre il tasso di disoccupazione scende dal 5,9% al 5,6%.
Anche a livello medio italiano, nello stesso periodo, si assiste a un aumento dell’occupazione e a una forte diminuzione della disoccupazione. Nell’andamento tendenziale la crescita del numero di occupati (+0,3%, +78 mila in un anno) è dovuta ai dipendenti permanenti a fronte del calo di quelli a termine e degli indipendenti; l’incidenza dei dipendenti a termine sul totale dei dipendenti scende al 17,2% (-0,2 punti in un anno). Per il nono trimestre consecutivo si riduce il numero di disoccupati (-260 mila in un anno, -9,3%), coinvolgendo entrambi i generi, le diverse aree territoriali e tutte le classi di età.