Sistema Statistico Regionale
Vai alla versione in inglese  
VENEZIA - DORSODURO   Rio dei Tre Ponti 3494/A

Statistiche culturali

Si segnala la disponibilità dei principali dati statistici relativi alla produzione, distribuzione e fruizione di beni e servizi culturali a livello nazionale, regionale e provinciale. Viene così fornito il panorama dei fenomeni e delle tendenze che caratterizzano il settore culturale.
Il Veneto emerge come una tra le prime regioni italiane in termini sia di offerta che di domanda di cultura: nel 2017 i visitatori ai musei e gallerie statali sono stati quasi 911 mila per un totale di oltre 2 milioni e 800 mila euro di introiti; i visitatori ai monumenti e alle aree archeologiche statali sono stati oltre 175 mila per un totale di 502 mila euro di introiti.
Nel 2016 si sono registrate quasi 31 mila presenze negli archivi di stato veneti, per quasi 85 mila pezzi consultati. Gli archivi veneti hanno ospitato 42 mostre ,che hanno registrato quasi 27 mila presenze, e 7 convegni, ma anche attività didattiche con 169 visite guidate e 2.020 partecipanti.
Le rappresentazione teatrali e musicali nel 2017 in Veneto sono state 14.899, 304 ogni 100.000 abitanti, indicatore superiore alla media nazionale di 289 ogni 100.000 abitanti, con un guadagno al botteghino di oltre 90 milioni di euro (18,41 euro per abitante, contro i 12,46 della media nazionale).
Nel 2017 sono stati proiettati quasi 227 mila spettacoli cinematografici in Veneto che hanno superato un volume d’affari di 63 milioni di euro.
Il tempo libero è dedicato anche allo sport: nel 2016 in Veneto si contano 5.388 società sportive e 474.719 atleti tesserati alle Federazioni Sportive Nazionali e alle Discipline Sportive Associate.
I dati completi si trovano e sono stati raccolti ed elaborati a partire dai risultati delle principali rilevazioni dell’Istat (Indagine sulla produzione libraria, Indagine sulle imprese, “Registro statistico delle imprese attive”, “Conti e aggregati economici delle pubbliche amministrazioni”, eccetera), dalle statistiche derivate di Contabilità nazionale e dalle principali fonti disponibili esterne all’Istituto (Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo, Siae, Auditel, Coni, Iccu, Rai, Agcom, Eurostat).
Le tavole sono organizzate per aree tematiche, così come definite a livello europeo per le statistiche culturali. In particolare, vengono presentate le principali informazioni statistiche relative a: patrimonio museale statale, archivi di Stato, editoria a stampa, biblioteche, spettacolo dal vivo, settore audiovisivo (cinema, radio e televisione), mass media, sport, occupazione e imprese, spesa pubblica e privata, economia e benessere.